inversione pneumatici

Quando e come invertire le gomme dell’auto? Fate l'inversione ogni 10mila km. Ma state attenti ad alcuni accorgimenti L'inversione delle gomme favorisce un processo di usura più uniforme e prolunga anche la vita del battistrada. Ecco quando e come va fatta Insieme al controllo della pressione, l’inversione è una delle operazioni fondamentali da compiere sulle gomme della macchina. Ma ogni quanto va fatta e, soprattutto, come si effettua? Ogni quanto va effettuata l’inversione delle gomme? In genere andrebbe fatta ogni 10mila km, ma esistono delle variabili che ci obbligano a invertire le gomme anche prima. Se ad esempio viaggiamo ad alte velocità e percorriamo tragitti lunghi oppure carichiamo abbastanza l’auto, quest’ultima viene sottoposta a sollecitazioni maggiori e pertanto necessita di inversioni più frequenti. Anche un’usura irregolare delle gomme ci obbliga ad effettuare con più frequenza l’inversione, così come se durante la guida sentiamo una forte rumorosità provenire dalle gomme. In ogni caso, l’inversione degli pneumatici (anche se fatta con la giusta periodicità) non è in grado di correggere i problemi di usura della gomma dovuti, ad esempio, a un gonfiaggio inadeguato. Come invertire le gomme dell’auto Appurato della periodicità, passiamo ora a “come” effettuare l’inversione delle gomme. Si tratta di una procedura abbastanza semplice, che possiamo fare anche da soli e per la quale non occorrono attrezzi particolari. Una volta sollevata l’auto, svitate i bulloni e togliete la gomma (se avete dei copriruota, rimuoveteli), poi sistematela nella sua nuova sede e riavvitate il tutto, dopodiché riportate l’auto a terra. Fate però attenzione ad alcuni accorgimenti. Eseguite l’inversione dall’asse anteriore all’asse posteriore solo se le gomme hanno le stesse dimensioni, perché in caso contrario l’inversione va fatta solamente sullo stesso asse. Inoltre, se invertite pneumatici dotati di battistrada con disegno direzionale, seguite sempre le frecce impresse sulla parete laterale dello pneumatico. Come sempre poi, consultate le raccomandazioni contenute nel manuale d’uso del produttore del veicolo.